Link Building

Link buildingLink Building, due parole che stanno a indicare semplicemente l’arte di costruirsi un profilo di backlink da altri siti. Si tratta di una disciplina che rientra sempre nell’ottimizzazione Seo di un sito, per la precisione nella cosiddetta Seo Offsite, quindi con riferimento al lavoro che andremo a fare fuori dal nostro sito una volta aver ottimizzato al meglio la parte On Site dentro al sito stesso.
Link building significa costruirsi un profilo di link che rimandino verso il nostro sito. La link building è un’ottima strategia per posizionarsi sui motori di ricerca: questo perché Google stesso tende a dare valore a portali che abbiano citazioni da altre realtà del web.
Se nessun sito linka mai il nostro e se di conseguenza abbiamo un profilo di backlink scarno, c’è qualcosa che non va. E a pensarlo sarà anche Google: “nessuno linka questo sito, quindi vuol dire che non è un sito di valore o di particolare interesse.”
Ma attenzione perché non si parla più di quantità (numero totale di link ricevuti) bensì di qualità e contestualità. La link building di qualità è un’arma fondamentale per far aumentare autorevolezza al nostro sito.

Come fare Link Building nel modo corretto

È importante fare link building in modo corretto, pulito, senza prendere strade troppo rischiose. Non vale più l’assunto “tanti link uguale tanto riscontro”. No. Google oggi premia i siti che abbiano un profilo backlink il più possibile pulito e naturale.
Per questo nelle campagne di link building che si vanno a fare è fondamentale cercare sempre di far prevalere questi due aspetti: ricevere link che siano anche in numero contenuto purchè arrivino da siti di qualità; e soprattutto che siano contestuali al tema trattato.
Per dirla brutalmente, non vale più il discorso dello scambiare link con il sito di un amico che magari tratta di pasta asciutta e indirizzarlo verso il nostro che tratta cacciaviti e bulloni. Non ci sarebbe alcuna attinenza.
Così come da fuggire sono i link da siti spam, di qualità infima, siti per link building come si dice in gergo nati apposta per ‘piazzare’ back link verso altri siti. Ecco che, per tornare a monte, servono qualità e contestualità: è questa la formula magica per impostare una strategia di link building vincente e avere un profilo di backlink ottimale. Ed i risultati non tarderanno ad arrivare. Ma come ottenere link verso il proprio sito?

Link earning, ottenere link grazie ai contenuti di testo

La rete è meritocratica, almeno questo è il concetto che Google vuol far passare e vuole provare a perseguire. E allora i link dovrebbero andare a chi se li merita. Cosa può fare un webmaster nel pianificare strategie di linkbuilding? Partiamo dalla base: impostare una strategia di contenuti di testo accattivanti.
Il concetto è piuttosto semplice: se abbiamo un e-commerce, perché mai qualcuno dovrebbe linkare la scheda prodotto di una nostra pagina, facendoci un favore gratuito? A meno che non si tratti di un prodotto incredibilmente unico, originale, mai visto prima… nessuno lo farà.
E allora ecco che diventano fondamentali altre strategie, come i contenuti di testo. Si è più volte insistito da questo sito sull’importanza dei contenuti di testo in ottica Seo; così tanto che è superfluo tornarci sopra. Ma da questo concetto ne deriva un altro, legato a doppio filo: la link earning. Il superamento della link building, la sua sublimazione in epoca di contenuti Seo friendly.

“Un piano editoriale con contenuti di testo originali, di qualità, mai banali e realmente utili è il primo passo per ricevere link naturali da altri siti.”

Link Building e Link Earning: differenze

Anche qui, da definizione link earning vuol dire né più né meno ottenere link. In modo naturale, piccola postilla. Il tutto per differenziarla dalla link building che è invece, spesso, forzata e innaturale. Ottenere link in modo naturale vuol dire fare in modo che l’utente sia invogliato a condividere il nostro contenuto perché questo appare così interessante, ben scritto e utile che la condivisione nascerà spontanea.
Le differenze di base tra link building e link earning sono queste: nella link building si devono mettere in atto strategie per tentare di portare link verso il nostro sito, in qualunque modo; con la link earning si punta ad avere questi link in modo naturale, proponendo ad esempio contenuti di testi di assoluto valore così da invogliare altri siti a consigliare il nostro quale fonte autorevole su un dato tema.

Strategie Seo di Link Building

Quindi la link earning è una strategia naturale per costruirsi un profilo link (linkbuilding, per l’appunto), un modo di guadagnarsi qualcosa sul campo per meriti acquisiti e non per altre vie. Scrivendo contenuti di testo unici, mai banali; proponendo soluzioni alternative, come magari un’infografica carina e accattivante; lavorando di guest post, arte un po’ desueta ma pur sempre efficace che consiste nel chiedere a un sito autorevole che tratta il nostro tema di ospitare un contenuto (sempre di qualità ottimale, altrimenti nessuno ci ospiterà sul suo sito) scritto da noi in cambio di un link verso il nostro sito, magari da inserire in firma.
In sostanza proponendo qualità su qualità si possono ottenere link naturali verso il proprio sito; la rete da questo punto di vista è democratica. Se si immettono con costanza contenuti realmente di livello sul web, prima o poi gli utenti inizieranno ad apprezzare ed i link, naturali, senza doverli pagare, a fioccare copiosi.
Ecco perchè si può affermare che strategie per fare una buona link building verso il proprio sito esistono; è importante sapere come metterle in pratica. Ricordati sempre che da una buona linkbuilding, quindi da un profilo backlink ottimale del tuo sito, dipende una discreta fetta del tuo successo in rete.

Richiedimi un servizio di Link Building