Affidarsi a un Content Manager per gestire i contenuti del proprio sito

Content manager

Content manager

L’esigenza di avere un sito internet è sempre più presente e sono in tanti ad optare per questa decisione; non si parla qui solo di siti personali senza un preciso scopo, ma di persone che decidono di creare un sito internet per fare business.
D’altra parte con la situazione attuale la possibilità di limitare enormemente i costi, fattore che caratterizza una qualunque attività in rete, invoglia parecchio. Questa corsa al sito internet non dovrebbe tuttavia (il condizionale è d’obbligo) andare a discapito della qualità o della funzionalità di un progetto.
Per essere più chiari, capita sempre più spesso che persone senza un minimo di dimestichezza con il mondo del web decidano di lanciarsi in questo universo sconfinato. Superato il primo passo, che è quello di rivolgersi ad un professionista per la realizzazione di un sito internet, nasce subito un’altra questione. Come mandare avanti il proprio sito?
Si perché, se si vuole tentare di fare impresa in rete, è importante che il proprio sito sia impeccabile e, soprattutto, periodicamente aggiornato. In mancanza di questi punti basilari sarà molto difficile sperare di ottenere risultati buoni dal nostro progetto web.

Aggiornare periodicamente il proprio sito con contenuti di testo

Dell’ importanza dei contenuti di testo per l’indicizzazione di un sito abbiamo parlato e riparlato: si tratta di un punto fermo che non si può trascendere se si spera di posizionarsi decentemente sui motori di ricerca.
Tuttavia, come detto, è importante avere conoscenze almeno basilari di temi come scrittura per il web e Seo per non sprecare il proprio tempo.

Ricordiamoci sempre che dal modo in cui scriveremo i testi del nostro sito dipenderà una buona parte del posizionamento futuro sui motori di ricerca; di conseguenza bisognerebbe sapere per sommi capi cosa si intende per scrittura per il web e Seo.

E qui torniamo al punto di partenza, ovvero al fatto che, spesso e volentieri, ci si lancia in una avventura di avere un sito senza le adeguate competenze, magari perché si pensa di poter riuscire facilmente o perché non si ritiene che la cosa richieda particolare conoscenza e lavoro da svolgere.
Nulla di più sbagliato. Naturalmente dipende tutto da quello che vogliamo fare: se il nostro intento è avere un piccolo sito personale da far vedere ad amici e conoscenti e poco più, certamente non saranno richieste particolari competenze.
Se viceversa il nostro obiettivo è avere un sito per fare impresa, vendere prodotti o servizi e di conseguenza ci dovremmo immettere sul mercato andandoci a scontrare con una concorrenza… beh un minimo di conoscenza del campo sarebbe consigliata.

Aggiornamento sito

Aggiornare un sito

Cos’ è un Content Manager?

L’alternativa è, come detto, trovare qualcuno che gestisca e aggiorni il nostro sito per noi; sia questo un amico, un parente o un professionista pagato. È una tendenza che sta prendendo sempre più piede proprio in virtù della contingenza dalla quale siamo partiti: ovvero dal fatto che è in crescita il numero di persone che, anche senza avere competenze dirette in materia di internet e siti, si sposta sul web per lanciare una attività imprenditoriale online.
L’idea non è male anche se si considera che, probabilmente, chi lancia un sito per fare business online oltre a non dover necessariamente essere ferrato in materia dovrà, al contempo, barcamenarsi tra tante altre questioni che chi fa impresa ben conosce. Di conseguenza potrebbe non avere il tempo necessario a gestire e aggiornare un sito.
Ecco che nasce la figura del web content manager di cui avevamo parlato, ovvero colui il quale si occupa di gestire i contenuti di un sito. Questa figura non è necessariamente legata a quella del programmatore che crea il sito, ma su occupa più di web writing, scrittura per il web e posizionamento di un sito sui motori di ricerca.

Affidarsi a un Web Content Manager per aggiornare il nostro sito?

Una attenta strategia di content marketing consiste nel creare e condividere contenuti di testo di qualità, contestuali e attinenti con lo scopo finale di attirare un target mirato di visitatori / utenti; se riusciamo anche a fidelizzarli il gioco è fatto. Una strategia di marketing che, in rete, si rivela sempre più vincente e che è in grado addirittura di abbattere i costi rispetto alle forme di marketing tradizionali, come spiegato in questo articolo.
Il consiglio che mi sento di fornire è di affidarsi ad un professionista simile (limitatamente ai costi che questo propone, naturalmente) nel caso in cui non si possiedano le competenze necessarie a gestire e aggiornare un sito; o nel caso in cui, pur avendo queste competenze, non si abbia il tempo materiale per stare dietro al nostro sito internet.
Perchè, lo ricordiamo ancora una volta, per avere successo in rete un sito deve essere seguito e aggiornato costantemente; altrimenti non possiamo lamentarci se poi il nostro progetto finisce, come spesso capita, per naufragare irrimediabilmente nella miriade di siti presenti oggi in rete.

Ti è piacuto l'articolo? Lascia un commento

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *