Creare un blog di qualità e successo: la formula magica

blog di successo

Segreti per un blog di successo

Un blog è uno strumento fondamentale per aziende, liberi professionisti e in generale per chiunque abbia un sito internet. Perchè dovresti aprire un blog? Semplice; perchè è un modo immediato e intelligente di portare sul tuo sito visitatori di qualità e realmente interessati al tuo prodotto.
Già so qual è l’obiezione che farai ora: perchè dovrei perdere tempo a creare e gestire un blog di contenuti se ho già il sito con tutte le sezioni al loro posto? La risposta è altrettanta semplice: perchè tutto questo potrebbe non bastarti.
Hai un sito aziendale o personale e speri di fare visite senza inserirci contenuti testuali con frequenza più o meno assidua? Scordatelo. È un obiettivo molto difficile. Soprattutto se ti muovi in un settore altamente competitivo e i tuoi concorrenti sono tanti e preparati.
Da quando Google ha cambiato i parametri di valutazione dei siti e tende a dare maggior risalto ai contenuti testuali per stabilire la Serp, ovvero i risultati sui motori di ricerca per una data parola chiave, ci si è concentrati sempre più sulla scrittura per il web. I blog aziendali hanno iniziato a proliferare. I contenuti di testo hanno assunto un ruolo importante nella programmazione editoriale di un progetto web (leggi: Quanto è importante avere un blog aziandale?).

La formula segreta del successo

Ma come sempre le cose non si fanno tanto per farle; se vuoi ottenere risultati importanti dal tuo blog, dovrai ricercare la qualità. Altro parametro che Google tiene in grande considerazione. Solo così potrai sperare di avere risultati concreti e tangibili. La qualità prima di tutto.

Dunque contenuti testuali con frequenza assidua; un piano editoriale coerente e mirato per stabilire quali argomenti trattare e su quali parole chiave lavorare; e infine la qualità dei contenuti stessi. È questa la formula magica per creare un blog di qualità in grado di avere successo e generare visite.

Lavora sulle parole chiave, cerca quelle che possono essere le più adatte all’argomento che stai trattando e preoccupati di ‘incastrarle’ nel modo giusto dando vita a chiavi di ricerca composte da più parole, le cosiddette long tails.

Content is King!

Content is king

Content is king

Dedicati quindi alla scrittura dei contenuti, che siano sempre nuovi, interessanti, originali ed aggiornati; meglio scrivere molti post un po’ più brevi ma con cadenza periodica, anche uno a settimana, che non un solo post lungo al mese. Non arrovellarti il cervello cercando strane tecniche per posizionare il tuo blog o espedienti più o meno consoni per ottimizzarlo dal punto di vista Seo: pensa in ottica lettore e concentrati nello scrivere testi di reale interesse. Il resto verrà da sè.
Inserire contenuti sempre nuovi ti aiuterà tanto nel migliorare il posizionamento andando a indicizzarti su chiavi di ricerca nuove (al riguardo, cerca di spaziare nei contenuti pur restando sempre sullo stesso tema) quanto nell’ incrementare la tua reputazione agli occhi di Google e dei motori di ricerca in generale. Vedranno che il tuo sito è vivo e vegeto e che viene aggiornato con cadenza periodica e con contenuti originali e di qualità. Un buon modo per entrare nelle grazie di Google.

Accortezze tecniche per migliorare il tuo blog

Arrivati a questo punto vediamo una serie di accortezze e trucchi dal punto di vista strettamente tecnico per migliorare il tuo blog e renderlo di successo: partiamo da dove eravamo arrivati nel precedente post su creare un blog di qualità:
Il primo consiglio è quello di curare tutti gli aspetto tesi ad ottimizzare il tuo blog da un punto di vista Seo: cose che già dovresti sapere e che più volte ho trattato su queste pagine. Quindi contenuti testuali ottimizzati Seo, pagine con tutti i tag al posto giusto, meta description e immagini inserite con relativo tag alt, e via via tutto quello che già sappiamo.
Ricordati che, soprattutto se il blog è di recente nascita, per dargli un po’ di sprint nei risultati dei motori di ricerca sarebbe importante fare link building e article marketing; non molto nè smodatamente, altrimenti Google non la prenderebbe bene. D’altra parte si dice che la link building sia morta. Io non la penso così, quello che conta è come la si fa. Nel modo giusto e senza esagerare ha ancora la sua efficacia.
Facilita la condivisione dei tuoi contenuti sui social mettendo in bella vista i bottoni per la condivisione; inizia tu stesso a dare l’esempio sui social creando pagine legate al tuo blog, condividendo e interagendo il più possibile. Ricordati di condividere anche, di tanto in tanto, link di altri siti (sempre attinenti al tuo tema) e, perchè no, frasi ad effetto o domande dirette da porre ai lettori.
Chi ti segue capirà che non usi i social solo per condividere link sperando che vangano cliccati ma che invece stai cercando di creare un dialogo e di comunicare con loro. Nel caso di commenti, rispondi sempre e cerca di generare un dibattito.

Guest Post: cos’è questo sconosciuto?
Guest post

Guest blogging

Ultimo consiglio che mi sento di dare senza dilungarmi troppo valuta l’ opportunità di inserire nel tuo blog guest post scritti da altri utenti. Fare guest blogging vuol dire pubblicare nel proprio sito post scritti da altri blogger che operano nel nostro medesimo campo di interesse. Stessa cosa potrai fare tu sui loro blog.
Si hai capito bene, si tratta di inserire nel tuo blog post di ‘colleghi’ alcuni dei quali potrebbero essere anche tuoi competitors e rivali. È uno strumento utile per dare maggiore autorevolezza al tuo blog ed aumentare il numero di visitatori.
Solitamente chi pubblica un guest post su un altro sito ottiene di inserire, anche in firma, i propri crediti con una sua breve biografia, descrizione della propria attività e link di rimando al suo sito personale; in questo modo sarà invogliato a scrivere un post di reale interesse per i lettori così da presentarsi in modo professionale.
Avrai così occasione di stringere rapporti con professionisti del tuo settore, allargare la tua platea di lettori e avere contenuti di qualità. Potrai anche ricambiare e scrivere tu un contenuto per un altro blog, sempre inerente al tuo settore, ottenendo in tal modo un po’ di visibilità oltre che un link verso il tuo sito. Che vista l’importanza di ottenere backlinks contestuali all’interno di articoli è già qualcosa.

Ti è piacuto l'articolo? Lascia un commento

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *