Come creare la tua campagna Seo?

scrivere testi seo

Campagne Seo

Promuovere un sito web una volta che lo abbiamo messo online; è questo l’obiettivo di chiunque provi a farsi largo nel vasto mondo della rete. Perseguire questo obiettivo, o quantomeno tentare di farlo, vuol dire andarsi a scontrare con una realtà che sempre più ha inglobato tutto ciò che ruota attorno alla rete: la Seo.
Ormai non ci sarebbe nemmeno bisogno di spiegare di cosa si tratta dato che, da tempo, questo concetto viaggia a braccetto con chiunque abbia o gestisca un suo sito. In parole povere quindi, senza entrare troppo nel tecnico e ripetere cose già note, si tratta di lavorare sui motori di ricerca per migliorare il posizionamento del nostro sito internet.

Migliorare il posizionamento sui motori di ricerca:

Quando effettuiamo una ricerca sul web, ad esempio su Google tanto per parlare del motore di ricerca più utilizzato, si ottiene la cosiddetta Serp: la pagina con i risultati per una data chiave di ricerca.
Ebbene quella pagina ha una gerarchia: i risultati sono messi in ordine, dal primo a scendere. E ovviamente arrivare nelle prime posizioni è il sogno, spesso impossibile, di tutti gli utenti.

Lavorare nel campo della Seo vuol dire fare esattamente questo: mettere in atto una serie di comportamenti finalizzati a migliorare il posizionamento del nostro sito. E per scalare posizioni sui motori di ricerca quindi, va pianificata una campagna Seo seria in grado di coprire diversi aspetti.

Migliorare un sito internet sotto tutti i punti di vista:

Come base di partenza è bene specificare che la Seo non è un’arte divinatoria; non esiste la tecnica sicuramente valida per raggiungere le prime posizioni in modo matematico. Chi ve lo sta proponendo, probabilmente, vi sta vendendo fuffa. Un po’ come quelli che promettono di farvi perdere 20 chili in una settimana con diete miracolose.
Ecco, i miracoli non esistono; quantomeno non su questa terra. Non esistono né per le diete e….nemmeno per i motori di ricerca. La Seo è una disciplina seria, scientifica: progettare una campagna Seo per scalare posizioni sui motori di ricerca vuol dire mettere in atto migliorie per il nostro sito: andare a ottimizzarlo in ogni suo aspetto, renderlo più interessante e qualitativamente valido agli occhi dei motori di ricerca.

Come impostare una campagna Seo:

Seo siti one page

Punti di una campagna Seo

E siamo arrivati al cuore del nostro argomento: come impostare una campagna Seo che sia efficace e in grado di darci risultati soddisfacenti. Come punto di partenza iniziamo con una distinzione fondamentale. Quando si ottimizza un sito internet ci si muove in due distinte direzione: ottimizzazione On Site e Off Site (anche dette, rispettivamente, On Page e Off Page).

  • Ottimizzazione On Site: quando si parla di ottimizzazione On Site si fa riferimento all’ottimizzazione del sito per quanto riguarda il suo aspetto interno. Quindi, interventi eseguiti direttamente sul sito per migliorarlo. Ci si riferisce qui, ad esempio, alla definizione di una struttura del sito efficiente, ottimizzandone le singole sezioni e l’architettura; all’ ottimizzazione del codice di programmazione pulendolo di tutto ciò che non serve; al miglior utilizzo possibile dei link interni (un’arma non da poco in campo Seo); al perfezionamento dei vari parametri metadata; alla cura delle immagini da inserire. In sostanza si lavora a 360 gradi direttamente sul sito per migliorarlo in ogni suo aspetto.
  • Ottimizzazione Off Site: è questo il secondo aspetto di una campagna Seo. Si tratta qui di lavorare sugli elementi esterni al sito. Che sono tanti e tutti fondamentali. A partire anche dal server che ospita il sito; all’autorevolezza del dominio (nome scelto, anzianità ecc…); fino all’aspetto più importante: aumentare la popolarità del nostro sito. Fattore tra i principali per determinare il successo in rete e da valutare al meglio quando si struttura una campagna Seo. Aumentare la popolarità di un sito agendo fuori dal sito stesso vuol dire, essenzialmente, curare due fattori: i social media e la link building (oggi è più in voga parlare di backlinks). Due aspetti come detto, del tutto fondamentali. E quindi ne parliamo qui di seguito in un paragrafo a parte.

Avere pagine Social curate e aggiornate:

Sui social media non c’è molto da aggiungere a quanto già detto e ridetto: è facilmente comprensibile quanto sia importante avere, oggi come oggi, account attivi sui principali social network diffusi (Facebook, Twitter, Google Plus, Linkedin, Pinterest ecc…).
Account che devono essere aggiornati costantemente e in modo professionale, intelligente, così da generare il tanto bramato engagement. Ovvero, il coinvolgimento dell’utente, la sue azioni (che siano like, condivisioni, commenti ecc…) in risposta ai nostri post.
Un aspetto importante al punto che, ad oggi, esistono figure professionali che curano solo questo campo; i social media manager, coloro che seguono e aggiornano le pagine social di una azienda.

L’importanza fondamentale dei backlinks:

E veniamo al secondo aspetto, quello al quale tengo di più; si tratta di uno dei fattori più in grado di migliorare il posizionamento di un sito. Un aspetto quindi fondamenta per chi pianifica una campagna Seo: la link building e la rete di backlinks.

Il modo migliore per fare breccia nelle grazie di Google è quello di avere tanti link da altri siti: ovviamente da altri siti di qualità, contestuali (ovvero che trattino l’argomento trattato dal nostro sito) e che siano link inseriti in modo naturale.

In sostanza è importante che ci siano tanti siti di valore che, visionato il nostro sito o un contenuto di testo che abbiamo pubblicato, reputino interessante per i loro lettori, al fine di dargli un’informazione più dettagliata e completa, linkare la nostra pagina. Citarci come fonte autorevole. Consigliare un nostro contenuto in quanto considerato di reale interesse e utilità per i lettori.

I contenuti di testo di qualità: la ricetta magica

 

Contenuti di qualità

Contenuti di testo di qualità

Come ottenere una rete di backlinks di questo tipo? Facilissimo (a dirsi, ovviamente): creando, nel nostro sito, una serie di contenuti di testo di qualità elevata, originali, in grado di fornire un valore aggiunto su un dato argomento. In sostanza contenuti che siano di un valore tale da invogliare altri siti a linkarli.
Eccola la ricetta miracolosa per aumentare il posizionamento di un sito. Tornando all’esempio della dieta e del voler perdere chili, è un po’ come l’uovo di colombo. Vuoi perdere peso? Mangia di meno e segui una dieta sana ed equilibrata; fai sport; fai vita sana.
In sostanza nessuna pozione magica. Ma fare le cose per bene. E allora, crea un sito di valore; offri ai tuoi lettori contenuti di spessore, scritti bene e in ottica Seo; tratta argomenti interessanti; fornisci un reale valore aggiunto per chi è interessato all’argomento che il tuo sito affronta. E vedrai che otterrai tanti backlinks naturali, da siti affini e di qualità, che faranno schizzare in alto l’indicizzazione del tuo sito sui motori di ricerca.

Come aumentare i backlinks in modo corretto:

È, questo, il primo segreto per ottenere molti backlinks da altri siti: ci sono anche altri modi, sempre corretti e non ritenuti illeciti da Google, per ottenere citazioni da altri siti. Ad esempio il guest blogging: ovvero scrivere guest post per altri siti.
Si tratta di pubblicare articoli su altri siti che trattino il nostro tema. Contenuti che offriamo in modo gratuito ad un altro sito il quale, in cambio, metterà un link di rimando al nostro sito citandoci come fonte (solitamente anche in firma).
Quindi articoli da scrivere e firmare a nome nostro, con link al nostro sito, e da inserire su siti di qualità che trattino il nostro tema. Se abbiamo un sito che tratta del tema salute, possiamo pensare di scrivere un approfondimento di qualità su un dato tema (magari l’alimentazione, o una patologia specifica) e proporlo poi a un sito di qualità elevata che citerà il nostro portale come fonte con tanto di link.

L’importanza dei contenuti di testo:

Un modo intelligente di ottenere backlinks da altri siti ma che presuppone un punto di partenza fondamentale: la qualità del sito (sia quello nostro, perché nessuno linkerebbe mai un sito di scarsa qualità, che quello che ci ospiterà); e la qualità assoluta del contenuto che andremo a fornire.
Per convincere un portale a inserire un articolo scritto da noi con link che rimandi al nostro sito (ricordandoci quindi che, sostanzialmente, è lui che ci sta dando una mano) dovremmo proporgli un post di qualità elevata e assoluto interesse per i suoi lettori. Altrimenti non avrebbe senso, per lui, farci un favore gratuito (qui potremmo aprire la pagina dei post a pagamento, che già abbiamo trattato).

E torniamo qui al tema centrale di questo blog, che non a caso si chiama Professione Scrittura, e sul quale ho cercato di insistere più volte; l’importanza (assoluta, fondamentale, stratosferica, inimmaginabile….fate voi) di avere una serie di contenuti di testo ben scritti; testi ottimizzati dal punto di vista Seo; di qualità assoluta; di reale interesse.

In sostanza testi scritto secondo le modalità 2.0 di scrittura per il web; seguendo parametri ben precisi e tenendo in massima considerazione tutto quello che i motori di ricerca, google su tutti, consigliano.

I punti finali di una campagna Seo:
Content is king

Campagna Seo

Siamo arrivati alla conclusione (finalmente, dirà qualcuno di voi) di questo lungo post. Chiudiamo quindi sintetizzando quanto qui detto e tornando al tema centrale, che poi era il titolo di questo articolo: organizzare una campagna Seo. Per dar vita ad una campagna Seo in rete e tentare di migliorare il posizionamento di un sito il consiglio è seguire questi punti:

  1. Distinguere da subito due distinte aree di intervento: Seo On Site e Seo Off Site;
  2. Studiare la concorrenza e stabilire un piano preciso di intervento, tanto On Page quanto Off Page;
  3. Una volta iniziata la campana Seo, monitorare costantemente il posizionamento per vedere se migliora, se aumentano le parole chiave indicizzate da Google e in quali posizioni si piazzano.

Tanti aspetti che contribuiscono, insieme, a dar vita ad una campagna Seo efficace; ovvero, in grado di migliorare realmente e in modo sano il posizionamento del nostro sito sui motori di ricerca.

Ti è piacuto l'articolo? Lascia un commento

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *