Aumentare l’indicizzazione del tuo sito con un blog integrato

Blog e posizionamento

Blog e Seo

È una ricetta che ormai tutti conoscono, nota e arcinota, il cosiddetto uovo di colombo che non dovrebbe rappresentare novità alcuna per chiunque gestisca o sia proprietario di un sito internet. O almeno, dovrebbe. Si perchè se è ormai risaputo che per migliorare l’indicizzazione di un sito internet occorrono contenuti testuali come se piovesse, non tutti i gestori di siti sembrano averlo compreso. Per la serie, non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire.
In un post passato ho spiegato quelli che sono i vantaggi di affidarsi ad un progetto editoriale e per quali ragioni una azienda che opera in internet dovrebbe affidarsi a un web editor. Partendo da quel discorso è bene capire che, oltre all’importanza di scrivere contenuti Seo oriented per un sito internet, contenuti che riguardino le pagine statiche di un sito (chi siamo; i nostri servizi; cosa offriamo; perchè sceglierci ecc…..) è assolutamente fondamentale crearsi uno spazio dove inserire periodicamente contenuti di testo sul tema di competenza del nostro sito.
Spazio che, in termini pratici, altro non è che un blog testuale. Aprire un blog tematico è una validissima alternativa di web marketing per il nostro sito e se portata avanti nel modo ottimale i risultati non tarderanno ad arrivare.

“Bloggo e aumento l’indicizzazione”:

Un blog integrato all’interno di un sito web è uno dei segreti per aumentare l’indicizzazione del nostro sito andando a creare sempre contenuti nuovi. Contenuti che devono seguire determinate regole che sarebbe ormai superfluo ricordare, ma dato che repetita iuvant facciamo un rapido riepilogo:

Blog e Business

Blog e Business

  • Originalità: se volete che il vostro sito migliori l’indicizzazione i contenuti di testo che proponete devono essere assolutamente originali, non copiati da altri siti. Altrimenti il rischio è di ottenere il risultato opposto, ovvero una penalizzazione sui motori di ricerca che anzichè far migliorare il posizionamento porterà il vostro sito ad essere declassato. Ecco perchè è importante affidarsi fin da subito a un web content professionale in grado di scrivere contenuti seo per il web e non trovarsi poi costretti a recuperare una penalizzazione di Google;
  • Seguire alcune regole d’oro, dal numero di parole (mai inferiore alle 350/400) alla keyword da ripetere il giusto numero di volte all’utilizzo di tag, grassetti ecc… tutta roba già trita e ritrita

In sostanza creare contenuti di testo per migliorare il posizionamento del nostro sito non è da tutti: Come abbiamo visto, il discorso del “chiunque può aggiornare un blog e scrivere un articolo” non funziona. Se esistono i web editor un motivo ci sarà.

Quali vantaggi da un blog integrato nel sito?

Domanda alla quale ormai dovrebbe essere superfluo rispondere: un blog inserito in un portale web offre notevoli vantaggi. Tanto per dare qualche numero, mediamente un sito che integra un blog al suo interno aumenta di quasi il 500% il numero di pagine indicizzate; di quasi il 100% i link in entrata e di oltre il 50% il numero di visitatori.
Può bastare, no? E pensare che c’è gente che si scervella su tecniche più o meno ortodosse da adottare per aumentare il numero di visitatori del proprio sito o per ricevere link da altri portali. Ecco, provate a inserire un blog di reale interesse, che tratti a fondo l’argomento del vostro sito (e quindi il vostro core business), che dia consigli di reale utilità, che sia una guida per l’utente.
Il tutto seguendo le regole seo di scrittura per il web. Vedrete come il numero di visitatori e di condivisioni dei vostri contenuti aumenterà in modo esponenziale. La domanda da farsi semmai è: sono in grado di fare tutto questo da solo?

Posso aggiornare il mio blog da solo?

posizionamento google news

posizionamento google news

Aggiornare un blog periodicamente con contenuti scritti in modo scientifico per aumentare indicizzazione e portare visitatori non è semplice. Richiede tempo, dedizione, costanza e…conoscenza. Se il vostro settore di competenza è tutt’altro, non avrete tempo di farlo. E, senza offese, probabilmente nemmeno le competenze.

Un blog deve necessariamente essere tematico, quindi riferito all’argomento da voi trattato. Se il vostro sito tratta di prenotazione alberghiera, o magari è un sito di un B&B o di un hotel o di una casa vacanza, per migliorare il posizionamento non avrete altra scelta che trattare tematiche inerenti. La cosiddetta contestualità. Che per tornare a quanto stiamo trattando si traduce con la parola blog tematico.

Se non si è in grado di farlo da soli, la miglior soluzione è affidare il proprio blog a qualcuno in grado di gestirlo e aggiornalo; qualcuno che conosca la materia ovviamente. La gestione di blog aziendali non è cosa da poco e soprattutto non è cosa da tutti.
Sempre se l’obiettivo è quello di vedere risultati. Se si vuole provare a vedere dove si arriva da soli e non si vuole spendere soldi, la gestione del proprio blog aziendale la si può portare avanti anche da soli, nel tempo libero. I risultati probabilmente non saranno gli stessi. Ma tentar non nuoce.

Ti è piacuto l'articolo? Lascia un commento

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *